I CIRCOLI DI AIPD ROMA E CASAL BERTONE: UNA LUNGA STORIA D’AMORE

Si è svolta sabato 28 ottobre, in occasione dell’ evento “Multistrato” presso OZ-officinezero, la mostra Libertà è Partecipazione.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra il gruppo del giovedì de I Circoli dell’ AIPD sezione di ROMA ONLUS, Roberta Santelli e Rosario Di Vincenzo.

La mostra è il frutto di un anno di lavoro svolto dai ragazzi del gruppo I Circoli durante il laboratorio fotografico organizzato all’interno del percorso di Autonomia.

Durante gli incontri i ragazzi hanno iniziato a familiarizzare con la macchina fotografica, la luce, la prospettiva.

Poi sono andati in esplorazione del quartiere di Casal Bertone per fissare in immagini il loro particolare punto di vista.

Casal Bertone è anche il quartiere che ospita “Casa di Lorenzo” e le attività de I Circoli. Per questo i Circoli si pongono come un “luogo” da costruire insieme, da contestualizzare nel territorio, nell’intento di comunicare e condividere la propria realtà con quelle circostanti. Nel 2007 la proposta trasversale a tutti i gruppi de “I Circoli” è stata la realizzazione di un documentario su Casalbertone, da qui ha avuto inizio la scoperta ed il rapporto con il quartiere. Il documentario è stato il primo di tanti progetti pensati e realizzati all’interno di Casalbertone in questi dieci anni. Eseguire una ricerca sul territorio “obbliga” all’esplorazione e, di conseguenza favorisce l’interazione e l’integrazione attiva con il tessuto sociale.

I ragazzi hanno fatto ricerche su internet ma, soprattutto, hanno girato il quartiere in lungo e in largo. Hanno scoperto gli spazi “sensibili” ed incontrato le persone “significative”; insomma hanno conosciuto e si sono fatti conoscere. I soci, in questi anni, si sono occupati di pulire e abbellire il parchetto di Casalbertone, affiancando la signora Gina; grazie a “Zona Rischio ” hanno partecipato al mercato ” Terra Terra “, dove con un banchetto dell’A.I.P.D. hanno distribuito volantini informativi e raccolto fondi; grazie alla collaborazione con la “Pizzeria del Mercato”, i soci dei Circoli hanno seguito un corso di pizza che si è concluso con l’organizzazione di cene presso la pizzeria, dove i ragazzi servono ai tavoli e condiscono le pizze, per raccogliere fondi per il progetto. Il progetto fotografico Libertà è Partecipazione nasce, ad ottobre 2016, dal desiderio dei soci di fare un corso di fotografia, da qui l’idea di continuare ad esplorare il territorio fotografandolo.

Dopo i ragazzi sono riusciti a cogliere l’essenza di quello che per loro è il quartiere, sentendo e mostrando quello che più gli apparteneva.

“Non importa – spiegano i coordinatori del progetto – essere propriamente didascalici o dei maestri della fotografia, basta cogliere quello che più ci colpisce e ci aggrada, quello che ci incuriosisce e ci provoca delle sensazioni. Sono riusciti tutti in egual modo a rendere nel modo più semplice e vero quello che hanno visto e vissuto. Le foto non sono

accompagnate dai nomi dei ragazzi che le hanno fatte, questo perchè è stato un lavoro collettivo, tutti hanno lavorato allo stesso modo, tutti hanno guardato, tutti hanno reso personale ogni singola immagine esposta. Lavorare insieme vuol dire puntare tutti ad un obiettivo comune, in questo caso la mostra di foto. La macchina fotografica è stata uno strumento, che ha permesso loro di costruire un ponte tra la realtà che vedono e quella che ci vogliono mostrare”.

Di seguito due interviste realizzate dai ragazzi di Aipd Roma:

I commenti sono chiusi.