amore-amicizia-sesso-II

Amore, amicizia, sesso: parliamone adesso – secondo incontro

Dopo la lunga pausa dei mesi precedenti, dovuta all’emergenza sanitaria da Covid19 che ha imposto uno stop agli incontri tra i ragazzi partecipanti al progetto, siamo finalmente ripartiti!

Sabato 19 settembre si è svolto il secondo incontro dedicato questa volta al delicato e complesso tema dei diritti.

L’incontro, dal titolo “I nostri diritti”, ha avuto come obiettivo fondamentale quello di approfondire la conoscenza dei diritti fondamentali dell’uomo (prendendo spunto dalla Convenzione Onu sui Diritti delle persone con Disabilità, ratificata dallo Stato Italiano nel 2009) al fine di trasferire ai ragazzi il concetto di inalienabilità dei diritti al di là della condizione di limite, rafforzando così in loro non solo la conoscenza ma anche e soprattutto la consapevolezza che anche le persone con sindrome di Down possono e devono poterli rivendicare.

La discussione è stata animata e mediata attraverso un gioco a squadre in cui, a fronte di alcune immagini significative, ciascuna squadra doveva indovinare a quale diritto l’immagine facesse riferimento.

Si è partiti da diritti più generali come il diritto alla salute, all’istruzione, al lavoro, al voto, alla residenzialità, per entrare poi nel vivo dell’argomento centrale del progetto ed approfondire quindi tutti gli aspetti più specificamente legati alla vita affettiva e sessuale, come diritti inalienabili di tutti gli uomini e le donne senza alcuna distinzione (diritto ai controlli di salute, diritto all’informazione e alla conoscenza degli aspetti scientifici legati alla propria sessualità, diritto ad innamorarsi e a scegliere il proprio partner, diritto al matrimonio, diritto alla genitorialità).

L’argomento è senza dubbio complesso ma nonostante ciò ha riscosso notevole successo tra i ragazzi che hanno mostrato grande interesse e desiderio di approfondire soprattutto gli aspetti legati alla loro vita affettiva, hanno esplicitato sogni e paure per il futuro, ma anche grande determinazione e consapevolezza del loro essere adulti con diritti e doveri proprio come tutti.

 

I commenti sono chiusi.