Incapacità naturale

La legge prevede una forma di protezione per coloro i quali, pur non essendo interdetti o inabilitati, sono tuttavia incapaci di amministrarsi. Gli atti da loro compiuti possono infatti essere annullati entro cinque anni su istanza degli interessati, dei loro eredi o degli aventi causa, se da tali atti deriva un grave pregiudizio e quando risulta la malafede del contraente.

Per ulteriori approfondimenti vai su http://aipd.it/diritti_agevolazioni/altri-strumenti-di-tutela-trust-incapacita-naturale-testamento/ e in particolare consulta  la scheda n. 8.