Assistenza socio-economica

Il riconoscimento dell’invalidità civile ai fini della fruizione delle provvidenze e delle prestazioni anche economiche di assistenza sociale è garantito oggi alle persone straniere titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo documento rilasciato a tempo indeterminato agli stranieri in possesso, da almeno cinque anni, di un permesso di soggiorno “ordinario” in corso di validità, di un determinato reddito e di un alloggio idoneo) nonché ai minori iscritti in questa. Coloro che sono invece in possesso del “Permesso di soggiorno” (documento rilasciato dalla Questura della Provincia in cui la persona si trova, della durata non superiore a due anni – per lavoro o ricongiungimenti familiari – rinnovabile per una durata non superiore al doppio di quella stabilita nel rilascio iniziale) possono presentare istanza di riconoscimento dell’invalidità civile, ma non hanno diritto alle provvidenze economiche ad esso correlate.