LA SCUOLA VELA MASCALZONE LATINO E L’AIPD SEZIONE DI ROMA INSIEME PER PROMUOVERE L’INTEGRAZIONE E LA PASSIONE PER LA VELA

Oggi la scuola vela Mascalzone Latino e l’Associazione Italiana Persone Down, sezione di Roma sono a Napoli per lanciare una nuova sfida: un corso di vela integrato tra i ragazzi con sindrome di Down e gli allievi della scuola.

Le rotte di Mascalzone Latino e l’AIPD si incrociano per la prima volta nel 2006. In quella occasione gli otto allievi del progetto ricevettero, da parte di Vincenzo Onorato, un invito a Valencia per assistere agli allenamenti dell’equipaggio che si preparava all’America’s Cup.

Nel 2012 il team Mascalzone Latino, insieme all’associazione Velambiente, ha consentito ad un equipaggio di otto ragazzi Down di partecipare alla Barcolana su una vera e propria barca da regata: La Poste, il mitico Maxi di 27 metri che partecipò alla Whitbread del ‘93 timonato dal grande velista francese Éric Tabarly.

L’obiettivo di questo progetto non è solo quello di permettere agli allievi di vivere un’importante esperienza formativa di alto profilo ma, soprattutto, quello di richiamare l’attenzione della società e delle istituzioni su persone che, pur partendo da situazioni di svantaggio, possono rappresentare un’enorme ricchezza per la comunità se solo si ha il coraggio di dare loro una chance.

Nell’iniziativa saranno coinvolti sei nuovi allievi del progetto “Ragazzi Down Al Timone”, assistiti dallo staff della Scuola Vela Mascalzone Latino, in particolare dall’istruttore Antonio Russo e Antonio Dell’Omo Beneduce e all’occorrenza dalla direttrice Antonietta De Falco, affiancati da alcuni degli allievi più esperti della squadra agonistica: le gemelle Agizza, Laura Canzanella, Raffaele Fellico e Salvio Pistone. I ragazzi con sindrome di Down sono suddivisi in gruppi sia per le attività in mare sia per quelle a terra, come fare la spesa, cucinare, pulire la struttura, sempre coadiuvati dai nostri ragazzi.

Il progetto, attivo presso l’AIPD dal 2005, propone un percorso formativo-educativo di durata triennale che parte dalla scuola su derive fino ad arrivare alla navigazione d’altura. Gli allievi partecipano agli incontri di scuola vela ed alle crociere-scuola all’interno di un gruppo omogeneo di lavoro che garantisce un intervento educativo, specialistico e mirato ma non confinato: chiunque può aderire al progetto.

Il progetto “Ragazzi Down Al Timone” vuole aiutare e stimolare la pratica e il consolidamento del lavoro di gruppo attraverso un’esperienza a forte impatto emotivo, promuovere le autonomie di base dei ragazzi con Sindrome Down coinvolgendoli nella gestione dell’imbarcazione e nell’organizzazione attiva dei propri spazi, favorire l’integrazione ed ampliare la condivisione spontanea di valori positivi nei giovani coinvolti, proponendo un’attività ricca di stimoli in tal senso ed educare gli allievi del progetto ad un uso proficuo e responsabile del proprio tempo libero tramite l’iniziazione ad una pratica sportiva impegnativa ed appassionante com’è la vela.

Soggetti coinvolti:

Allievi della Scuola Vela Mascalzone Latino e Ragazzi con sindrome di Down dell’ Associazione Italiana Persone Down sez. di Roma. Per l’iniziazione alla vela su deriva gli allievi potranno praticare l’attività sportiva accompagnati dagli istruttori della Scuola Vela Mascalzone Latino, con la supervisione degli educatori dell’AIPD, personale volontario specificamente formato.

La Scuola Vela Mascalzone Latino è nata da un’idea di Vincenzo Onorato, Presidente di Mascalzone Latino, team velico da lui fondato nel 1993. Oltre alla partecipazione a due campagne di Coppa America (Auckland 2002-03 e Valencia 2007) il suo palmares velico conta sei titoli mondiali. La passione, la determinazione, le nuove sfide hanno portato Mascalzone Latino a diventare uno dei Top Team della vela mondiale.

La Scuola Vela Mascalzone Latino offre a titolo completamente gratuito, a tutti i ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 8 ed i 16 anni, e con disagiate condizioni sociali ed economiche, corsi di avviamento e perfezionamento alla vela e si prefigge lo scopo di offrire a questi ragazzi un’alternativa diversa; valori quali la lealtà, la forza ed il coraggio attraverso lo sport della vela. Si auspica inoltre che questa attività possa servire per avviare i giovani ad un’attività professionale legata al mare e non solo.

L’AIPD sezione di Roma ONLUS è un’associazione di persone con sindrome di Down nonché dei loro familiari e tutori.

Nata a Roma nel 1979, con la denominazione di Associazione Bambini Down, l’AIPD si pone quale punto di riferimento per le famiglie e gli operatori sociali, sanitari e scolastici su tutte le problematiche riguardanti la Sindrome di Down.

Il suo scopo è tutelare i diritti delle persone con sindrome di Down, favorirne il pieno sviluppo fisico e mentale, contribuire al loro inserimento scolastico e sociale a tutti i livelli, sensibilizzare sulle loro reali capacità, divulgare le conoscenze sulla sindrome.

L’Associazione Italiana Persone Down conta 45 Sezioni su tutto il territorio nazionale ed è costituita prevalentemente da genitori e da persone con questa sindrome.

Lascia un commento