AIPD ROMA PRESENTE A ROMICS CON I FUMETTI DEGLI CHEF STELLATI

Quest’anno l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Roma, l’11 e 12 aprile sarà al padiglione nr 5 di Romics, per informare sulla sindrome di Down e partecipare alle tante attività previste dalla manifestazione.

locandina romicsTra le numerose iniziative significativa per la nostra associazione è la partecipazione di Casa Arcobaleno (progetto di avviamento alla residenzialità per persone con sindrome di Down) al laboratorio/workshop organizzato in collaborazione con l’Okiagari Koboshi project pour Fukushima, nel quale i ragazzi potranno decorare le bamboline Okiagari koboshi ed essere partecipi di questo importante progetto di solidarietà.

L’Okiagari Koboshi project pour Fukushim nasce per volontà dello stilista Takada Kenzo che, a sostegno delle popolazioni di Fukushima, duramente colpite dal disastro dell’11 marzo 2011, ha scelto come simbolo del progetto, proprio l’okiagari koboshi, “piccolo monaco sempre-in-piedi” un antico giocattolo della regione di Fukushima che, anche se perde l’equilibrio, ritorna sempre in piedi: è con questa metafora che la gente di Tohoku, colpita dal tremendo sisma del 2011, descrive il proprio “spirito di perseveranza”.

“La presenza di Aipd Roma a Romics è per noi un’occasione importante– afferma il presidente Giampaolo Celani – per dare informazioni e far conoscere le attività educative, i servizi e i progetti dell’associazione volti all’integrazione delle persone con sindrome di Down. E’ la prima volta, ci auguriamo di conoscere nuovi amici. In questo contesto magico e surreale ci sarà anche il nostro calendario 2015 “Le Buone Cose” all’interno del quale chef stellati (Campoli, Lamantia, Vissani, Boca, Luotto, Pascucci) diventano fumetti”.

 

Lascia un commento